Cause dei dotti bloccati

Il blocco e l'ostruzione dei dotti lattiferi possono provocare un drenaggio scarso o insufficiente del dotto stesso. Quando il latte si accumula dietro il blocco, la pressione concentrata nel dotto può causare disagio locale al seno oppure la formazione di un grumo.
Madre che allatta con dotti bloccati

La causa dei dotti bloccati non è sempre chiara; tuttavia, quella più probabile sembra essere un drenaggio insufficiente della mammella. Lo scarso drenaggio può essere provocato dal bambino che non si attacca correttamente al seno, da indumenti che stringono troppo il seno, da lunghi intervalli tra le poppate o da cicatrici di interventi chirurgici. I dotti bloccati, se non vengono svuotati, possono inoltre sfociare in mastite

Indizi di un dotto lattifero bloccato

Gli indizi di un dotto ostruito possono insorgere gradualmente. Un dotto mammario bloccato può avere l'aspetto di un nodulo morbido delle dimensioni di un pisello o più grande, e talvolta può presentarsi con una bollicina bianca sul capezzolo. Il seno può essere sensibile, il nodulo morbido più o meno palpabile con margini definiti e l'area può essere leggermente calda, senza presenza di arrossamento o di febbre (< 38,4 °C). Durante la poppata dal seno infiammato il bambino può mostrare nervosismo a causa della ridotta velocità del flusso del latte. Le condizioni generali di salute della mamma non risentono dei dotti bloccati.

Valutazione dei dotti lattiferi bloccati

Il primo passo necessario è rivolgersi a un consulente per l'allattamento o a un professionista sanitario. Se la mammella è arrossata, può anche essere ingorgata. In caso di febbre o di malessere della mamma può essere presente una mastite

Gestione

In collaborazione con un consulente per l'allattamento o un professionista sanitario va messo a punto e monitorato un piano di gestione. Per il trattamento dei dotti bloccati occorre favorire la rimozione del latte dall'area bloccata.

Oltre a rivolgersi a un professionista sanitario per un consulto, la mamma può adottare strategie basate sull'evidenza, quali:

  • Supporto per il posizionamento e l'attaccamento al seno, provando posizioni di allattamento diverse nel tentativo di eliminare il blocco
  • Allattamento iniziando dal seno colpito e con grande frequenza per eliminare il blocco, senza far passare più di tre ore tra le poppate e allattando 8-12 volte al giorno
  • Massaggio dell'area interessata prima e durante l'allattamento al seno: massaggiare il seno sotto la doccia calda
  • Estrazione temporanea dopo la poppata, utilizzando le mani o un tiralatte
  • Evitare indumenti stretti, ad esempio reggiseni con ferretti
  • Riposarsi il più possibile
  • Riscaldare il seno con impacchi caldi prima della poppata per stimolare il flusso di latte e raffreddarlo con impacchi freddi dopo la poppata per lenire il dolore e l'infiammazione

Se dopo 24-48 ore il blocco non è stato eliminato oppure se compaiono sintomi di tipo influenzale o un aggravamento è necessario consultare un medico, perché i dotti bloccati possono sfociare in mastite.

Abstract degli studi
S3-Guidelines for the Treatment of Inflammatory Breast Disease during the Lactation Period: AWMF Guidelines, Registry No. 015/071 (short version) (in inglese)

Breastfeeding is widely acknowledged to be the best and most complete form of nutrition for healthy infants born at term and is associated with numerous ...

Jacobs A, Abou-Dakn M, Becker K, Both D, Gatermann S, Gresens R, Groß M, Jochum F, Kühnert M, Rouw E, Scheele M, Strauss A, Strempel AK, Vetter K, Wöckel A (2012)

Geburtshilfe Frauenheilkd. 73(12):1202-1208
Bibliografia

American Academy of Pediatrics – Committee on Fetus and Newborn. Breastfeeding handbook for physicians (2006).

Lawrence, R.A. e Lawrence, R.M. Breastfeeding: a guide for the medical profession (Elsevier Mosby, Maryland Heights, MO, 2011).

Amir, L.H. ABM Clinical Protocol #4: Mastitis, Revised March 2014. Breastfeed Med 9, 239-243 (2014).

Jacobs, A. et al. S3-Guidelines for the Treatment of Inflammatory Breast Disease during the Lactation Period: AWMF Guidelines, Registry No. 015/071 (short version) AWMF Leitlinien-Register Nr. 015/071 (Kurzfassung). Geburtshilfe Frauenheilkd. 73, 1202-1208 (2013).